Close

Predictive connect® for Proactive smart and sustainable agri-buildings

Predictive connect® è impegnata nella formulazione e lo sviluppo del “PROACTIVE and SUSTAINABLE for SMART BULDINGS

Si tratta di edifici “intelligenti” in genere realizzati mediante l’uso di “biomateriali” (e tra questi il legno con filiera certificata) e valori assoluti di efficienza energetica.

L’intelligenza (smart) è di tipo “proattivo”, “predittivo” e si realizza mediante l’utilizzo della nuova tecnologia del bluetooth, integrato in una unità centrale ed in grado raccogliere e trasmettere  i segnali inviati dai sensori posti all’interno dell’edificio.

I dati dei sensori, gestiti in tempo reale, consentono di:
— gestire (energy management) le fonti energetiche non convenzionali ed ecocompatibili
-vetri fotovoltaici e superfici a vetro in grado di generare energia
-solare a silicio amorfo integrato (tetti, facciate, recinzioni)
-pavimenti fotovoltaici esterni calpestabili e trasparenti
-superfici mobili e flessibili – per la manipolazione dello spettro solare
-sistemi automatici di rilevamento e gestione dei parametri energetici
-sistemi di “storage” (accumulo) e restituzione energetica intelligente

— comunicare in tempo reale con l’esterno e con le cose (IoT) fornendo i dati relativi
-alle richieste di soccorso o intervento
-alla salute e al benessere degli occupanti
-alla gestione energetica
-alla valutazione statica, alla reattività sismica, al logoramento dei materiali
-alla domotica (gestione delle utilità)
-alla qualità dell’aria interna ed esterna (inquinanti, composti organici volatili)

L’edificio comunica con l’esterno e con le cose (IoT) mediante strutture WSN (reti senza fili a corto e a lungo raggio) a bassissimo consumo, collegate a centrali di controllo mobile (smartphone).

I sensori, anche dotati di “intelligenza artificiale”, riguardano il rilevamento dati in tempo reale delle cose (energia, domotica, statica, aria) e degli occupanti (compresi gli animali domestici) per il loro benessere e la loro salute: qualità dell’aria, presenza di batteri, di muffe e pollini, di polveri sottili, di composti organici volatili, di allergeni, di campi elettromagnetici, di insetti nocivi.

L’edificio intelligente e proattivo è in grado di offrire una valutazione di se stesso e degli occupanti (compresi i “pets”) a quanti ne abbiano interesse (tutori, servizi sociali, medici, cliniche, cliniche veterinarie, centri di riabilitazione, servizi di sorveglianza e sicurezza, assicurazioni sulle cose e sulla vita, finanziatori, banche, fornitori di tecnologie, piattaforme di de-risking finanziario e tecnologico)

Il modello costruttivo prevalente dell’edificio intelligente eco compatibile è lo “wood structural panel box”: flessibile quanto a composizione delle stratigrafiche di muri e soffitti in biomateriali, è precostruito, pre assemblato ed incorpora tutte le utilità descritte (energia, comunicazione) in un processo di scelta, pre selezione e adattamento alle esigenze dell’utenza. Facile da montare, richiede tempi di consegna e assemblaggio in cantiere ridotti a poche settimane.